Trotti Giovanni Angelo
clicca per ingrandireTROTTI GIOVANNI ANGELO - Poeta dialettale

Giovanni Angelo Trotti nasce a Monno il giorno 11 luglio del 1949 da Giacomo e da Maria Caldinelli.
Nel 1970 si unisce in matrimonio con Teresita Maria Mossini che gli ha dato due figli, Giacomo e Roberto.
Frequenta la scuola elementare in paese e poi tre anni integrativi a Vezza d'Oglio che gli sono valsi quale ammissione paritetica all'Avviamento.
Nel 1963, all'età di quattordici anni, inizia a comporre poesie, prevalentemente in dialetto di Monno.
Nel 1970 si reca in Svizzera per lavoro e dopo sette anni di vita da emigrante rientra in paese e viene assunto in qualità di autista, presso la Comunità Montana di Valle Camonica, e poi nella Società Valle Camonica Servizi.
Dal gennaio del 2007 è pensionato.
A partire dal 1980 si rende disponibile per la gestione del Comune dove rimane ininterrottamente fino al 1999, ricoprendo anche la Delega di Assessore ai Lavori Pubblici, oltre che di Vice Sindaco.
Nel 1983 fonda il gruppo folkloristico "I Galber", caratterizzato da costumi di etnia locale.
Nel 1984, per iniziativa dell'Associazione Fiamme Verdi di Valle Camonica, e promosso dalla A.S.M. di Brescia, gli viene edito un primo opuscolo di poesie in dialetto e in lingua italiana dal titolo "Poesie".
La sua attività di poeta non ha soluzione di continuità e si compone di diverse decine di opere.
Ha avuto riconoscimenti in molteplici concorsi in Lombardia e nelle regioni confinanti.
Gli ultimi encomi in ordine di tempo risalgono al 2007: al Premio del Vescovo SS. Faustino e Giovita di Brescia, al Concorso Francesco De Lemene Montanaro Lombardo Lodi e al Concorso "Broletto Città di Brescia" Giovanni Scaramella.
Abita a Monno in Via Valtellina, 35

QUESTIONARIO. Interessi: Su tutto quello che ci sta intorno. Tempo libero: lettura. Artista preferito: Botero. Libro: Il Vangelo. Film: "Balla coi lupi". Trasmissione tv e radio: Telegiornali. Personaggio nella storia: Platone. Della politica italiana: G. Andreotti. Della politica mondiale: Mitterand. Dello sport: Ercole Baldini. Dello spettacolo: Mia Martini. Personaggio di riferimento: San Tommaso. Quotidiano: Giornale di Brescia - Brescia Oggi - Il Giornale. Dove trascorre le ferie: a casa a lavorare il doppio. Appartenenza ad associazioni: VV. FF. Valle Camonica - El CŁgianì Bresà. Sogno: più lavoro per i giovani in valle. Sport e hobby: bicicletta, apicoltura, edilizia dalla A alla Z.