ANTONIOLI VIVIANO
Viviano Antonioli è nato a Darfo B.T. il 05 ottobre del 1959. Dal 1982 è sposato con Tiziana che gli ha dato una figlia, Sabrina.
Se si va a leggere quello che ha fatto Viviano dalla fine della scuola media inferiore ad oggi si rischia di perdere il senso della misura. Fin da giovanissimo esprime delle buone capacità nel relazionarsi con gli altri. All'età di ventitre anni si iscrive presso l'Associazione Volontari di Protezione Civile Valle Camonica Alto Sebino (Procivil Camunia), che in seguito sarà la sua ragione di vita, e dopo due anni diventa responsabile del gruppo Radio trasmissioni e Antincendio Boschivo. Nel 2005 ne diventa Presidente.
Terminata la giovane età entra a pieno titolo nel mondo del lavoro e fino al 2002 la sua esistenza sembra una sventagliata di impegni lavorativi esplicati presso numerose aziende che lo vedono impegnato con certosina competenza in qualità di esperto nell'utilizzo delle apparecchiature elettroniche per l'analisi chimica dell'acciaio. Nel contempo la sua predisposizione al sociale lo vede presente in qualità di consigliere della SOL.ECO (Solidarietà Ecologia-Società Cooperativa Sociale o.nl.u.s.).
Questo fino al 2002, quando viene assunto dalla stessa azienda e in seguito ne diventerà Legale rappresentante come Presidente del Consiglio di Amministrazione col compito di coordinatore generale dei servizi inerenti la raccolta differenziata dei rifiuti ed ingombranti.
Fin da giovanotto non nasconde le sue idee politiche che predilige di destra, poi, alla nascita della Lega Nord, ne diventa aderente e, in quella veste, viene indicato dal comune di Gianico come suo delegato presso la Comunità Montana di Valle Camonica. Nel 1995, a seguito di un cavillo politico, deve rinunciare al ruolo e, pur mantenendo le medesime idee, si defila da quel mondo dando tutto sé stesso al sociale, con l'impegno esplicito di "togliere dalla lottizzazione politica volontariato di protezione civile (leggi Pro Civil) e le cooperative". Da allora Viviano Antonioli è costantemente impegnato ad incrementare i servizi sia nel campo della raccolta differenziata e della pulizia del territorio in genere che, ultimamente, nel comparto agricolo. È dello scorso anno la nascita di una cooperativa rivolta alla coltivazione di alberi da frutto e frutti di bosco.